Tutto ciò che dovete sapere sulle carte di credito a saldo

Torniamo ora a parlare di carte di credito perché il sistema tramite pagamento elettronico sta prendendo sempre più piede nel nostro paese e quindi è utile sapere quale effettivamente è la più conveniente, ma andiamo a vedere meglio in dettaglio.

Il tipo di carta di credito più diffuso, attualmente, è quello così detto a saldo, abbinato cioè a un contro corrente bancario. Da far notare che le spese, qui, non sono vengono immediatamente addebitate sul conto corrente ma solo al giorno 15 del mese successivo, cosa che può essere un vantaggio, in mancanza di liquidità, o uno svantaggio se siete particolarmente distratti o affetti da shopping compulsivo. Un altro vantaggio da considerare è che l’addebito viene caricato in un’unica soluzione, senza interessi sulle cifre da rimborsare. Tra le più diffuse ci sono quelle dell’American Express, suddivise in carta verde e carta oro, la prima è quella di tipo base, per richiederla è necessario essere maggiorenni, residenti in Italia e percepire un reddito annuale lordo di almeno 13 mila euro e di essere in possesso di un conto corrente bancario, mentre la seconda è dedicata a chi ama lo shopping e – quindi – a chi si suppone effettuerà con più frequenza spese e pagamenti con carta di credito. Attenzione che per avere la carta oro è richiesto  un reddito annuo lordo richiesto sale a 26 mila euro. Vogliamo infine far notare che il canone annuo della Verde ammonta a 75 euro, mentre quello della Oro si attesta sui 150 euro.

Continuate a seguirci, sempre qui, sulle vostre affezionate pagine on line di finanziamenti e prestiti per essere sempre aggiornati e conoscere tutti i segreti della micro e macro economia, carte di credito comprese!