Hays: nel finance + 40% ricerche di nuovi professionisti

Print

Finance Manager, Credit Manager, CFO e professionisti specializzati in consulenza fiscale. Sono questi i profili maggiormente ricercati dalle aziende in ambito Finance, secondo quanto riporta la nuova edizione della Hays Salary Guide, l’indagine sul mercato del lavoro condotta su più di 260 aziende e 1.600 professionisti dal gruppo Hays, uno dei leader a livello globale del recruitment specializzato.

Così il settore torna a rialzare la testa, registrando un +40% nel volume di ricerche di nuovi professionisti. Nel Finance è possibile delineare un trend di selezione comune a tutto il mercato: per raggiungere solidità economica e massimizzare il proprio business, le aziende cercano di lavorare con professionisti specializzati dotati di competenze strategiche. Tra questi spiccano, appunto, il Finance Manager, il Credit Manager, il CFO e il Fiscalista. La ricerca di queste figure interessa soprattutto quei settori con le migliori prospettive di crescita come il trading energetico, l’e-commerce, i servizi e l’impiantistica. Suscitano, invece, meno interesse i profili più operativi e, pertanto, meno strategici in un’ottica di consolidamento aziendale come il Contabile, l’Internal Auditor, il Business Analyst e il Senior Account, le cui funzioni sono spesso esternalizzate a seguito di una politica votata al cost saving. Sempre secondo la Hays Salary Guide, il protrarsi del periodi di incertezza economica anche nell’ultimo trimestre del 2013 ha determinato un cambiamento nei criteri di valutazione e selezione delle figure Finance. Tra le competenze specifiche più richieste, essere fluente in inglese sembra non essere più sufficiente: le aziende cercano profili che conoscano una terza lingua, meglio se tedesco, russo e arabo. Molto apprezzate poi le figure che vantano esperienze lavorative all’estero e un eccellente percorso accademico in Economia e Commercio o Ingegneria Gestionale. Nonostante il periodo non certo facile, il settore Finance ha registrato, nel corso degli ultimi mesi, un debole incremento nei livelli salariali elargiti. Per avere in squadra un professionista ben preparato le aziende sono, infatti, disposte a negoziare il pacchetto retributivo che, nella maggior parte dei casi (54%) prevede una percentuale variabile legata al raggiungimento di determinati obiettivi di business. Tale percentuale rappresenta un valido incentivo per il professionista e, al contempo, uno strumento efficace per il controllo dei costi per l’azienda.

Tra i professionisti più pagati* nel settore Finance, si piazzano al primo posto i partner in ambito fiscale con uno stipendio annuo di 130.000 €, i CFO (in ambito retail) 120.000 € e i professionisti dell’area M&A 100.000 €. Possono contare su pacchetti retributivi meno elevati, invece, le figure più Junior in ambito amministrativo e fiscale. Infine, si evidenziano differenze retributive anche a livello di singole città. Milano, capitale della finanza, offre gli stipendi più elevati a causa di un maggiore costo della vita e una più ampia offerta di lavoro. Seguono Roma, Bologna e, infine, Torino. Nei prossimi mesi, è prevista una certa stabilità del mercato che influenzerà positivamente le domanda di professionisti Finance. Tutti i dati e le tabelle retributive della nuova edizione della Salary Guide sono disponibili al sito Hays.it.

Print